NCA LogoQuote menu

Gheralta Lodge III

[object Object]

LUOGO

Etiopia

CITTÀ

Hawzen

ANNO

2019

STATO

In costruzione

SUPERFICIE

2000 mq (area del lotto 100.225 mq)

CLIENTE

Nature & Culture plc

TEMI

Architettura, Tempo libero, Lodge

INFO PROGETTO

La terza fase del Gheralta lodge, è posizionata nella parte a sud del lotto, caratterizzata da una sequenza di terrazze rocciose con una spettacolare vista panoramica sulle montagne. Mentre nelle prime due fasi la volontà progettuale era quella di inserirsi nel contesto mimetizzandosi con esso, questo progetto sfrutta le caratteristiche del luogo per affermare un’architettura più potente, fatta di segni forti sul terreno che inquadrano il paesaggio.

L’ispirazione per l’edificio principale, che ospita reception, bar e ristorante, nasce dalla direttrice che collega idealmente il visitatore alla montagna. L’accesso avviene tramite una cordonata a cielo aperto scavata nella roccia sfruttando l’andamento discendente del terreno e contenuta da massicci muri contro terra. Al livello d’ingresso, aprendo un antico portone di legno si accede alla stanza della prima accoglienza. Una luce lieve e soffusa cade dall’alto disegnando uno spazio quasi sacrale, che ricorda le chiese rupestri del territorio circostante. Da questo ambiente si è sospinti in avanti, si costeggiano le grandi aperture sulla corte interna e si arriva al ristorante. Qui si ha il completo sfondamento della quarta parete, si è proiettati al di fuori e la vista del grande massiccio che si staglia in lontananza diventa parte integrante dello spazio.

Questa sequenza di ambienti diversi definisce un percorso ascendentale che all’improvviso, da un ambiente introspettivo e quasi sospeso, si apre sul contesto che si può godere come se fosse un grande arazzo.

La spa, le ville e le suites si trovano su delle terrazze naturali poste ad un livello inferiore rispetto alla reception e a strapiombo sulla valle, pertanto rimangono inizialmente celate alla vista di chi arriva. Ciò che deve risaltare non è l’edificio ma il panorama, l’architettura è un contenitore discreto e silenzioso, dalle linee pure ed essenziali.

Per seguire l’andamento dell’orografia del sito, innestandosi o rimanendo sospesi su di esso, e per realizzare interventi con luci ampie tali da evitare interferenze strutturali, l’utilizzo del cemento armato era la scelta più plausibile; cemento pigmentato secondo la scala cromatica del contesto sia ambientale che degli edifici preesistenti. Anche i tetti, ricoperti da uno strato di vegetazione spontanea che muta di colore a seconda delle stagioni, contribuiscono ad armonizzare gli edifici con le tonalità del paesaggio.

L’architettura è un contenitore discreto e silenzioso che incornicia il paesaggio regalando al visitatore un susseguirsi di scorci suggestivi.

Crediti

ARCHITETTO

Nicole Cieri Architects

TEAM DI PROGETTAZIONE

Federica Giacchetti, Valentina Linares, Federico Palli, Vasco Restelli

IMMAGINI

Federico Palli

PARTNERS

Costruttore

Elmi Olindo Contractors plc, Addis Ababa, ET

NCA Logo
NCA menu
2020 © Nicole Cieri Architects
ALL RIGHTS RESERVED